x

News & Eventi

Gruppo DAB

10 gennaio 2018

Chivasso - arrivano 41 telecamere e una centrale operativa per una città più sicura

Ufficio Stampa Gruppo DAB

Non è il Grande Fratello ma gli si avvicina molto. Anche la Città di Chivasso sta per dotarsi di telecamere per la video sorveglianza che garantiranno la sicurezza. Sono 41 e sono già posizionate, ma non sono ancora accese.
Dovrebbero entrare in funzione a breve. Motivo? Manca ancora il posizionamento della cartellonistica e l’individuazione all’ interno del comando di Polizia Municipale di una sala idonea ad ospitare i monitor che osserveranno i 41 punti di
controllo, 24 ore su 24. Luca Lami, resp. Area Nord della DAB Sistemi Integrati, ditta che si è aggiudicata l’appalto, nei mesi scorsi ha lavorato al fianco del segretario generale Giuseppina De Biase e degli agenti per l’individuazione dei punti in
cui installare gli occhi elettronici. Inizialmente il progetto prevedeva solo l’installazione di 35 occhi elettronici di cui una ventina già esistenti ma poi sostituiti con apparecchi di ultima generazione. Saranno controllati i sei accessi principali alla città. Sarà garantita la sicurezza al parco Mauriziano, la più grande area verde cittadina, lungo l’isola pedonale in via Torino, in piazza della Repubblica con «occhio» installato sulla Casa Parrocchiale, in piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa con vista sull’ ingresso del Municipio, ai cimiteri e a tutti gli immobili di proprietà comunale comprese le scuole.

L'intero articolo.